CareCari AmicheAmici di InfoPoint Culturale Salento

[1] 22 agosto 2023

CareCari AmicheAmici di InfoPoint Cultura,

Pur essendo questa una chat solo informativa, mi sia permesso valorizzare più direttamente il virtuale rapporto fra noi per presentarvi l’iniziativa:

RiGeNeRaZioNe EmOziOnale in
PsicoTerapia di GruPPo
Riparare:
Cuori da Sentimenti Feriti,

 Sguardi su Se Stessi e il Mondo,
Rapporti e Relazioni

Può sembrare un azzardo proporre un lavoro di “terapia” fra iniziative le più varie, di incontri culturali e spettacoli. Ma questo è stato per molti versi il lieto motivo che mi ha accompagnato lungo gli oltre 40anni di attività professionale, come psicologo nei consultori della ASL Lecce: connotare con fare di cultura poetica l’attività professionale, pur nei ristretti margini che l’Istituzione permette.

Da quasi 7 anni sono in pensione; dedico parte del mio tempo a coltivare la terra con piccolo orto e frutteto; attraverso Gestalt House APS  ho continuato al contempo a valorizzare la mia competenza ed esperienza professionale, e penso che tali qualità potrebbero essere ancora utili per una crescita sul piano personale per chi volesse coinvolgersi.

Rigenerazione emozionale è opportunità di valorizzare le proprie risorse interiori per una crescita ulteriore di sé, migliorare i rapporti e affrontare più adeguatamente i profondi cambiamenti nel nostro Mondo, oggi.

Il timone del mio fare professionale è evidentemente la parola, che va colta in sé con due connotazioni: in ragione del significato che esprime e dell’emozione che veicola; e riconoscerle è aprire alla consapevolezza di quanto essa incide nel proprio respiro e quindi sul proprio stato e nello sviluppo delle relazioni in atto.

Questi percorsi è possibile svolgerli oltre che individualmente anche in un contesto di gruppo col vantaggio che:
– il confronto e lo scambio di esperienze nel gruppo rendono più nitide identità e differenze con opportunità di
maggiore consapevolezza di sé e più adeguate strategie relazionali;
– nel gruppo
la crescita di ognuno è opportunità di crescita per tutti

Da considerare che il percorso di apertura personale nel gruppo è sempre graduale, non vincolante, e realizzato nel rispetto dei tempi di ognuno, e quindi mai obbligatorio e men che meno coercitivo.

Per le grandi potenzialità che questi percorsi di lavoro psicologico di gruppo hanno insiti ritengo che sia importante aprire alla possibilità di realizzarli.

Gli incontri li svolgeremmo a Parabita; luogo e date verranno comunicate a chi manifesterà interesse a partecipare.

Si offre la possibilità di svolgere degli incontri esplorativi gratuiti per saggiarne il metodo e l’efficacia.

Considerando che buona parte di Voi costituite un riferimento di Gruppi o Realtà associative o anche gruppi spontanei, Vi chiedo gentilmente di farvi estensori di questa proposta, e Vi ringrazio.

Se formeremo un gruppo con un numero minimo ma essenziale di partecipanti l’esperienza potrà avviarsi.

Un cordiale saluto.
Luciano Provenzano

* * *

[2]  3 sett. 2023 

CareCari AmicheAmici di InfoPoint Cultura,

per

RiGeNeRaZioNe EmOziOnale

in PsicoTerapia di GruPPo

ho svolto informazione distribuendo un flyer nelle serate della Notte Verde a Castiglione (grazie agli organizzatori per l’iniziativa sempre molto intensa e bella nella sua originalità).

Nella mia precedente in questa chat dicevo dell’azzardo a proporre un lavoro di “terapia” fra incontri culturali,  spettacoli e intrattenimento. Altrettanto dovrei dire per Castiglione. Di fatto azzardo non lo è giacché è grande cosa dire di cibi, coltivazioni, semine, cura della terra, raccolti e cucina. Prendersi cura della psiche e nutrirla adeguatamente anche mediante buone pratiche di percorsi terapeutici è anche questa alimentazione. Il cibo alimentare è una necessità più immediata e necessaria, ma anche un sano nutrimento psichico nel nostro mondo diventa sempre più necessario ed indispensabile. Pertanto vi invito caldamente a considerare la proposta di cui  la presente.
Grazie e saluti cordialissimi.
Luciano Provenzano

***

[3] 18/9/2023 Care/Cari
La Scatola di Latta invita ad una serata presso Gestalt House APS a Parabita per il 29 settembre prossimo ore 8.46 sul tema concordato: “Come Sto? A Svelarmi Volo Verso Te Ad Incontrarti.”
Poteva essere “Come stai?”, ma così mi tireresti in ballo tu(l’altro); scegliendo “Come sto?” posso entrare in ballo responsabilmente, se desidero e ritengo.
Qui l’annuncio su FB >>> 
Grandemente onorati di ospitarvi, chi giungerà.
Sul tema, da dire anche dello “svelarsi”, che è togliersi qualche velo, non agevolmente ad un primo incontro, ma è opportunità poter… partire, vedere strada, incamminarsi. Erotismo è svelarsi nell’intimità, e lo è anche esercitarsi in un cerchio fiduciale.
Sarà sera di luna piena, e, data l’ora, potrebbe anche di pitte salentine e crostate, se si vuole; strade per svelarsi sempre tante e possibili.
Traccia riflessiva nella visione di Gestalt House APS, qui un dono per chi vuol gradire >>>>>
Chi vorrà giungere, invii gentilmente un annuncio mediante whatsapp a Gianluca   o a Luciano .

Saluti cordiali
Luciano Provenzano

***

[4]  30/09/2023 Care/cari

29/9/’23, Parabita, Gestalt House, in 19  per “Come Sto? A Svelarmi Volo Verso Te Ad Incontrarti”: incontro intenso, dedicato in prevalenza a presentarci, con affiorati svelamenti sull’essere e lo stare nel qui e ora dell’incontro. Grazie Gianluca Palma per ideata iniziativa e  tuo commento: “una serata piacevole e nutriente”; grazie a chi partecipa.
Immersi fra alberi, un po’ d’umido d’autunno ma non tanto; luna piena fra le fronde; in cerchio a scorgerci in corrispondenza; qualcuno sì già si conosce; i più per gli altri volti nuovi. Il nome, e di ciascuna e ciascuno essenziale percorso per quel che  si è, si è stati, si fa e si è fatto, e si vorrà.
Si coglie piacere d’essere nel mondo sempre in natura variegata misteriosa e bella; e con quanto però anche sempre più oggi la insidia e la sconvolge. Il salto è breve e quasi del tutto inavvertito: dal dire di sé ai problemi di stato e di governo, dallo sguardo di meraviglia fra verdi e blu di mari, prati e cieli, e meraviglia fragorosa e tetra per il frangersi di quello stesso sguardo su cumuli di NoNoNo piene mani di rifiuti ed immondizia fra stradine di campagna e quasi in ogni dove ormai. Dire di sé o dire del mondo? Appelli e vertenze per amministrazioni e governo più sensibili e capaci, o tornare a sé per quel che si sviluppa come sentire interiore e può essere trasformato in espressione? Contesa latente all’orizzonte: quale senso stare a dire di sé se intanto questo mondo va in rovina e, concordando, si dovrebbe fare qualcosa tutti insieme? Stabile il timone sulla rotta dell’incontro: motivi per tristezza e avvilirsi sempre tanti ad ogni passo, da nascita e crescita ad oggi per ognuno, o quasi. Quel che possiamo qui è sentirci insieme in reciproco ascolto: posso comprenderti intensamente nella tua ansia fino a giungere a sentirla mia, ed  questo poterla condividere ci può rendere capaci di guardarla meglio in viso ed affrontare in maniera più adeguata; non sei sola o solo ad fronte il problema; ti sono vicino, siamo insieme.  
Buona intensità per quanto un solo incontro può rendere possibile, con valenza d’erotismo, energia vitale che porta a cogliersi  in umanità, opportunità di abbassare maschere, assottigliare corazze e togliersi veli  nel sentirsi e sentire che può giungere a pienezza. E con eros anche la convivialità per cibi e bevande condivisi lietamente a seguire. Buono Incontro! Ad un a prossima!
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.