PariMenti_PariCuori

Iniziativa culturale per il rispetto della parità di genere
promossa da:  Distretto Socio-Sanitario-9 Casarano  ASL Lecce e
Ambito Territoriale Sociale di Casarano,
nella 
Rassegna Culturale  Pari-Idee promossa dalla Consigliera di Parità della Provincia di Lecce ( >>> ).
Consta di incontri Aperti con Rappresentanti Istituzionali, Operatori dei Servizi Territoriali, Operatori Scolastici e Studenti,  Rappresentanti di  Associazioni e  singol* Cittadin* interessat*

Il reciproco raccontare permette di chiarire il senso di molte cose;
permette di scoprire connessioni tra
fatti, avvenimenti, comportamenti, sentimenti.

Le cause e i rapporti fra il presente,
il passato e il futuro iniziano ad apparire in modo meno ingenuo.
Il raccontare le storie della vita a poco a poco interpella la coscienza,

rende consapevoli che si è soggetti nella storia, che è possibile cambiare in meglio
le situazioni e che ogni donna può affermarsi come «io»
.

Ivone Gebara, Noi Figlie di Eva – Potere e non potere delle donne,
Ed. Cittadella Ed., 1995, pag. 38

Creare sinergia fra tutti i Soggetti che nel territorio hanno a cuore e s’impegnano sui temi del rispetto della parità di genere fra donne e uomini, per contrastare la violenza di genere e sui bambini, per i diritti delle persone fragili.
Da ottobre ’15 a marzo ’16 per pariMenti-pariCuori abbiamo svolto undici incontri presso la sede del Distretto Socio-Sanitario di Casarano, a cui vi hanno preso parte circa 70 soggetti, complessivamente, soprattutto donne, interessate alla proposta. Gli incontri svolti fino ad oggi, costituiscono la culla nella quale quest’esperienza s’è formata, favorendo la creazione di un Gruppo di Persone sensibili e disponibili a sviluppare uno scambio di riflessioni e a valorizzare le reciproche risorse. Per poter crescere l’esperienza ha bisogno ora di aprirsi e percorrere le vie del Territorio.
Obiettivo di questi incontri è guardare i problemi sociali, al di qua degli aspetti generali che li caratterizzano, per considerarli invece sotto il profilo del vissuto che la loro narrazione determina nel recepirli. Una visione di carattere generale dei problemi, di solito, li fa sembrare abnormi per le risorse disponibili a farvi fronte. Considerarli invece per la particolarità delle situazioni che in qualche modo ci coinvolgono, offre uno sguardo più a misura d’umano della realtà, includendo l’opportunità di una propria scelta, a partire dall’essere presenti al dialogo, potendo considerare se stessi non passive/i spetta_trici/tori di quanto nel mondo avviene, ma protagoniste/i, potendo sviluppare anche delle azioni utili a affrontare i problemi che si considerano.
Il metodo si basa sul creare spazio espressivo e di confronto per favorire la partecipazione attiva di chi è presente. In apertura viene apportata una riflessione-stimolo, con riferimento a un testo o a un fatto di attualità, con l’intento costante di aprire un dialogo fra chi partecipa. Nel mentre si favorisce attenzione per le riflessioni che emergono si mira a favorire che altrettanto avvenga per le modalità con cui il dibattito procede, per quanto esso produce anche sul piano emozionale.
A fronte della complessità del vivere oggi, che richiede un surplus di capacità e disponibilità al dialogo, sembra invece talvolta prevalere la distanza fra le persone, nelle famiglie e nei contesti sociali, tanto che dialogare, in tali circostanze, diventa sempre più difficile, così come capirsi e fidarsi reciprocamente. Il dialogo è l’elemento primo che può favorire armonia nelle relazioni, e costituisce pertanto l’antidoto primario ed essenziale per ogni forma di violenza che s’ingenera invece allorquando cresce la distanza e l’incomprensione fra le persone.
PariMenti_PariCuori, una proposta per aprire spazi di crescita personale e vicinanza relazionale, per affrontare le paure che pervadono l’esistenza, sperimentando la fiducia di potersi esprimere, con la possibilità di ascolto e dialogo per quanto emerge.

e-mail a: gestalthouse3@gmail.com
Info: 368/583254

Collepasso_21-4-'16-01

Dialoghi Insieme

Collepasso, 26 maggio, 9 e 23 giugno 2016, Tre incontri seminariali aperti Biblioteca Comunale Via C. Battisti, 16 ore 18.30

Iniziativa  promossa in collaborazione con
Associazione Donne Insieme “Mina Venuti
e Patrocinio del Comune di Collepasso

Sara

—– Original Message —–
From: Luciano Provenzano
Sent: Tuesday, May 31, 2016 4:52 PM
Subject: [pariMenti-pariCuori] Sara
Gent.m* di pariMenti-pariCuori,

Mi è stato chiesto: a quando la pausa estiva di pariMenti-pariCuori?, giacché nella nostra Italia, si è soliti che le attività sociali, per gran parte, s’interrompano i primi di giugno e riprendono a settembre. Ho risposto che sono disponibile a svolgere l’iniziativa anche durante l’estate, ad esempio con degli incontri serali, se ci si raccorda con qualche Ente o Associazione. Perché tenere alto il livello di sensibilizzazione sui temi che ci vedono insieme, in favore della parità di genere, è una impellenza costante.

Prova di tale necessità, i fatti delittuosi di inaudita gravità come questo di SARA, che la teniamo viva con noi con questi due stralci da “La Repubblica”

«Se solo gli amici, le amiche e i familiari non avessero sottovalutato. Se solo quei due che sono passati in macchina si fossero fermati. (…).»(RORY CAPPELLI) >>>

«Sono anni che ci si indigna ogniqualvolta una donna viene massacrata, uccisa, bruciata, deturpata, violentata. Ci si indigna e si ripete “mai più”. Ci si indigna e si chiede la testa del colpevole. Ci si indigna e ci si ripromette di mettere mano una volta per tutte alla prevenzione delle violenze di genere, non solo insegnando ai più piccoli a riscrivere la grammatica delle relazioni affettive, ma anche occupandosi, attraverso l’educazione o attraverso le diagnosi precoci, delle fratture identitarie che attraversano tutti quegli uomini e tutti quei ragazzi che pensano di poter trattare le donne come semplici “cose”. Ci si indigna, quindi. E, nell’indignarsi, siamo tutti bravi. Ma poi, passata l’indignazione, che cosa si fa? Come ci si comporta quando si assiste a un atto di violenza o ci si ritrova anche solo di fronte a insulti sessisti e omofobi? Come si risponde a chi ci chiede aiuto? Si riesce a non pensare sempre e solo alla propria incolumità?

(…) Nell’inferno delle violenze contro le donne che abitiamo tutti i giorni, non dovremmo limitarci a indignarci quando accade qualcosa e poi passare oltre, perché a forza di andare dritti per la propria strada si finisce col non vederlo più. Quest’inferno, si dovrebbe imparare a combatterlo non solo da un punto di vista istituzionale, punendo i colpevoli e proteggendo le vittime, ma anche da un punto di vista personale. Il che significa, innanzitutto, attraverso la cultura, la forza della ragion critica, la compassione e il coraggio. Ossia il contrario stesso dell’indifferenza che, anche quando motivata dalla paura, resta comunque la miglior alleata della violenza e della sofferenza. (…)» (MICHELA MARZANO) >>>
A Collepasso giovedì scorso siamo partiti in quattro, e alla fine si era in undici. Un piccolo gruppo, ma il dialogo è stato alquanto intenso. La scommessa di questi incontri è trasformare il parlare in via generica in un parlare per significati intensi delle storie che ci stanno a cuore, e prendendo a cuore le storie che emergono nel gruppo. Sviluppare esperienze di prossimità e di contatto per dare spessore alle relazioni, è il segreto per dare un senso rinnovato all’esistenza. Creiamo così energia positiva anche nel tessuto sociale, sperando che questo aiuti a far crescere la consapevolezza per quanto può aiutare la vita e MAI deprimerla e men che meno sopprimerla.

Prossimi incontri a Collepasso: 9 e 23 Giugno ’16 – ore 18.30 presso Biblioteca Comunale – Via C. Battisti, 16. L’invito vale per tutt* (non solo per chi è di Collepasso)

Vive cordialità
Luciano

 11 febbraio’16 incontro con  l’Avv. Filomena D’Antini,Consigliera di Parità della Provincia di Lecce,
per approfondire il senso complessivo di questo nostro progetto all’interno della proposta più ampia rappresentata dalla Rassegna Provinciale Pari Idee

Consigliera di Parità – Provincia Lecce – Filomena D’Antini
Comune – Assessore Politiche Sociali – Casarano – Matilde Macchitella
ASL Le DSS-9 – Casarano – Lucia Anna Leo
ASL Le DSS-9 – Casarano – Luciano Provenzano
ASL Le DSS-9 – Casarano – Mimma De Filippo
ASL Le DSS-9 – Casarano – G. Paola Murru
Ufficio di Piano – Casarano – Claudia Zompì
Comune – Comm. Pari opportunità – Casarano – Leda Schirinzi
Comune – Assessore Pari Opportunità – Matino – Pamela Lecci
Comune – Sportello Pari Opportunità – Matino – Laura D’Amore
Comune – Sportello Pari Opportunità – Matino – Natalia Ferri
Comune – Sportello Pari Opportunità – Matino – Ilaria Romano
CAV – Parabita – Marzia Toma
Scuola_IIS “F.Bottazzi” – Casarano – Maria Rosaria Isernia
Tirocinante Psicologa – C.F. Parabita – De Micheli Lucia
Tirocinante Psicologa – C.F. Parabita – Valeria Merenda

Associazione Officine Cittadine – Collepasso – Maria Luisa Ria
Associazione Officine Cittadine – Collepasso – Bastien Fillon
Associazione Donne Insieme “Mina Venuti” – Collepasso – Anna Marzo
Associazione Donne Insieme “Mina Venuti” – Collepasso – Grazia Guido
Associazione Donne Insieme “Mina Venuti” – Collepasso – Teresa Luna
Comune – Biblioteca – Ruffano – Antonella Vantaggiato
Associazione “Il campo delle fragole” – Ruffano – Luigina Marino
Associazione Donne Insieme – Taurisano – Santina Preite
Associazione Donne Insieme – Taurisano – M.Loreta De Paola
Associazione Donne Insieme – Taurisano – Lori Lucia Rovedi
Associazione Donne Insieme – Taurisano – Rosalba Ponzetta
Associazione Donne Insieme – Taurisano – Anna Rita Preite
Volontaria – Counselor – Casarano – Gabry Arnone
Volontaria – Operatrice Sociale – Parabita – Donatella Leopizzi

 Incontri Gennaio 2016

pariMenti_pariCuori Incontri gennaio 2016

Alla ricerca del senso del nostro lavoro, del nostro incontrarci, il senso di questi incontri, di questa idea progettuale. Lo possiamo identificare come uno spazio creativo, questo nostro Gruppo Aperto: aperto a chi già vi partecipa ed anche a chi si vuole aggiungere, ispirat* dal comune intento che è il rispetto della parità di genere; […]

pari_menti – incontro 5 novembre ’15

Un vivo ringraziamento a Maria Luisa Ria e Bastian Fillon di Officine Cittadine per la dedizione e la professionalità nel guidare il gruppo d’incontro Pari_menti-Pari_Cuori col metodo dell’educazione non formale. Ringrazio chi sta partecipando a questi nostri incontri; e chi sviluppa delle restituzioni che costituiscono un po’ il sale, per dare senso d’insieme a questo […]

Incontro del 3 dicembre 2015 guidato  dall’Equipe Multidisciplinare Integrata dell’Ambito di Casarano con lo scopo di presentare la delibera della ASL Lecce n. 1755 dell’10 Nov. 2015, con oggetto: PERCORSI ASSISTENZIALI PER LA PREVENZIONE E IL CONTRASTO ALLA VIOLENZA DI GENERE (scarica la delibera) che include il “Protocollo operativo per il funzionamento dell’Equipe integrata di ambito per la prevenzione e il contrasto alla violenza su donne e minori“.

L’incontro è servito quindi a far conoscere in maniera più approfondita le risorse del territorio, nonché le competenze e le attività della stessa Equipe e del CAV, per contribuire alla formazione di una rete integrata di azioni e di interventi  per contrastare ogni forma di maltrattamento, violenza e abuso verso donne e minori.

Presentata nel corso dell’incontro anche la brochure approntata allo scopo, attraverso la quale verrà divulgata la funzione dell’Equipe (scarica la brochure) con i relativi riferimenti utili per chi intende accedere al servizio.

(foto di Claudia Zompì)

Report incontro 22 ottobre ’15  (da scaricare) >>>

Alcune valutazioni dell’incontro:
FIDAPA Casarano: Incontro costruttivo e interessante: realizzare un’attività in comune al fine di meglio sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema.

M.Antonietta Bondanese – Salute Donna Supersano:  circa l’incontro odierno davvero interessante, coinvolgente, sotto il profilo relazionale ed associativo.

Associazione “Donne Insieme” – Taurisano:

Eliana Nuzzo: E’ stato il mio primo incontro ed inizialmente ho avuto paura che non sarei riuscita ad aprirmi e relazionarmi. Invece i ragazzi di “Officine Cittadine” sono riusciti a creare una situazione molto “dinamica”. E in questo dinamismo di eventi e dei temi trattati, mi sono sentita molto a mio agio e nei gruppi di lavoro è stato interessante interagire e confrontarsi.

Marina Guarino: Mi è piaciuto molto il modo in cui i ragazzi di “Officine Cittadine” abbiano organizzato l’incontro coinvolgendo tutti i partecipanti. Sono d’accordo che siano loro a guidare i prossimi incontri perchè li trovo molto bravi. Penso che siano stati colti gli aspetti fondamentali del tema trattato.

Report incontro 1° ottobre ’15  (da scaricare) >>>

Alcune valutazioni dell’incontro:
Assessora Comune di Supersano, M.Concetta Accogli fa presente: “L’argomento è di notevole importanza per cui dovrebbe essere approfondito”; e come proposta quella di “sensibilizzare l’Istituto Comprensivo di Supersano nell’educazione alle pari opportunità”.

Assistente Sociale Comune di Supersano, Dr.ssa Paola Mercuri ritiene: “L’argomento trattato è di complessa ed articolata ampiezza, pertanto non può essere trattato adeguatamente in un incontro. Certamente è una prima valida occasione per confrontarci, con l’auspicio che abbia un prosieguo.” Il contributo che l’Ente di appartenenza può apportare è “Avviare un percorso di promozione delle Pari Opportunità”.

Docente ISS De Viti De Marco, Prof.ssa Eugenia Petracca ritiene “interessante” l’incontro, e apporta la proposta: “farci portavoce di quello che ci siamo detti”.

Lettera invito all’incontro  >>>
Scheda di presenza del C.A.V. >>>
Scheda presenza Officine Cittadine >>>
Riflessione di Francesca Legittimo >>>

Documentazioni sul tema

Consigliera di Parità Regione Puglia e Dipartimento di Giurisprudenza Università degli Studi di Bari – “Occupazione femminile e discriminazioni di genere tra criticità e prospettive”  Seminario di approfondimento sul tema dell’occupazione femminile che ancora oggi presenta elementi di discriminazione; 3 novembre 2015, h. 10.00 – Bari Aula Aldo Moro >>>

Regione Puglia – Legge Regionale n°29 del 04 luglio 2014
“Norme per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere, il sostegno alle vittime, la promozione della libertà e dell’autodeterminazione delle donne” >>>

Risoluzione del Parlamento Europeo del 10 marzo 2015 sui progressi concernenti la parità tra donne e uomini nell’Unione europea nel 2013 >>>
§ 34. (…) ribadisce la sua richiesta alla Commissione e agli Stati membri di istituire un Anno Europeo della lotta alla violenza contro le donne nel 2016 assegnando risorse sufficienti per condurre azioni di sensibilizzazione; ritiene necessario, a tal fine, garantire la formazione adeguata delle autorità e dei servizi interessati, nonchè di professionisti quali agenti di polizia, medici, magistrati, avvocati, insegnanti e di tutti coloro che, dato il loro ruolo, possono apportare un aiuto alle donne vittime di violenza (…)

Commissione Europea – Programma PROGRESS e Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio
Progetto FIVE MENtolleranza zero per tutte le forme di violenza contro donne; necessità primaria: che l’uomo inizi a mettersi in discussione. >>>

Psicologia lavoro 25-11-’14, Gli interventi di prevenzione della violenza possono ridurre i livelli di violenza nelle mura domestiche e dovrebbero cercare di affrontare atteggiamenti, norme e credenze che giustificano la violenza >>>

Cultura SalentinaTitti De Simeis
Caro Uomo, E’ da un po’ che ti osservo. E’ da un po’ che cerco di capire il perché delle tue inquietudini. E’ da un po’ che ne avverto la presenza mal nascosta e ipocrita. Proprio non ti riesce di sentirti uguale ad una donna?>>>

Piera Serra– Psychology and Psychotherapy Research Society –
Lugano-Svizzera – 24 Novembre 2014 – Primi esiti di uno studio relativo ad alcuni possibili effetti sul pubblico di Amore Criminale, RAI 3. >>>

Massimo Recalcati Uomini che odiano il mistero delle donne, La Repubblica 25-11-’14   >>>

Riflessione di Chiara Saraceno sull’articolo di Recalcati
 http://blog-micromega.blogautore.espresso.repubblica.it/2014/11/26/chiara-saraceno-uomo-e-donna-radicale-alterita-o-multiforme-pluralita/ (copia e incolla il link sul brouser)

Iniziative per il 25 novembre 2014 realizzate nei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale di Casarano >>>

Perduto Amore – Festival Contro la Violenza sulle Donne, Taurisano (Le) promosso da: Donne Insieme, Flauto Magico, Associazione Nuvole e LavorInCorso
– edizione 2013  
>>>

– edizione 2014 >>>

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.